logo
  • Contatti dei centri
    Tel. +39 080 5617851
    Cell. +39 339 8596827
    • 09 MAG 16
    embrioni

    Iniezione Intracitoplasmatica degli Spermatozoi (ICSI-IMSI)

    L’ICSI è una procedura di microtrattamento degli spermatozoi, sviluppata per aiutare le coppie infertili che si sottopongono a Fecondazione Assistita Fertilizzazione in vitro a causa di un’infertilità maschile. L’ICSI consiste nell’iniettare un singolo spermatozoo, accuratamente scelto per le sue caratteristiche, direttamente nel citoplasma dell’uovo maturo (ovocita) attraverso un sottile ago di vetro (pipetta). Questa tecnica di fecondazione assistita aumenta la probabilità di fecondazione, quando sono presenti nell’uomo anomalie nel numero, nella qualità o nella funzionalità degli spermatozoi. La ICSI ha buone percentuali di successo anche quando viene impiegata per trattare i fallimenti della fecondazione dovuti soprattutto a scarsa qualità dell’ovocita.

    Sono numerose le anomalie del liquido seminale che possono provocare la incapacità di fecondazione dell’uomo, infertilità maschile o ipofertilità: l’eiaculato può non contenere alcuno spermatozoo (azoospermia), può contenerne in concentrazioni troppo esigue (oligospermia), può contenere spermatozoi poco mobili (astenospermia) oppure grandi percentuali di spermatozoi dalla forma anomala (teratospermia). Possono, inoltre, essere presenti anomalie funzionali che impediscono allo spermatozoo di legarsi e di fecondare l’ovocita.